Seguici su
Cerca

Descrizione

Storia


Il primo nucleo dell'attuale Centro di documentazione fu l'ufficio di corrispondenza di Lanzo Torinese, costituito dall'Istituto storico della Resistenza in Piemonte (Isrp) nel 1975 grazie alla collaborazione della dottoressa Ines Poggetto (1919-2007), partigiana nelle formazioni Garibaldi con compiti di collegamento e di rifornimento di armi nelle Valli di Lanzo. Lo scopo dell' Ufficio era quello di raccogliere documentazione sulla lotta di liberazione nelle Valli, una delle zone più interessanti dal punto di vista storiografico, ma anche delle meno note. Compito dell' Ufficio era inoltre quello di promuovere studi e favorire pubblicazioni, mostre e iniziative didattiche.

A Ines Poggetto si deve una prima opera di ordinamento e descrizione dei fondi dell'archivio, portata avanti con la collaborazione dell'allora direttrice dell'Isrp Carla Gobetti e la pubblicazione di un primo inventario (Guida agli archivi della Resistenza, Roma, Mbca, 1983, pp. 240-243).

Il 24 aprile 1985, presso locali adiacenti alla Chiesa di Santa Croce in Lanzo T.se, è inaugurato il Centro di documentazione di storia contemporanea e della Resistenza delle Valli di Lanzo.

Il 25 marzo 1995 il Centro, trasferito in un nuovo locale ubicato in via San Giovanni Bosco nr. 17, è intitolato alla memoria di Nicola Grosa (1904-1978), figura eminente della Resistenza nelle valli lanzesi, che dopo la guerra dedicò l'esistenza alla ricerca e alla riesumazione dei partigiani caduti durante la lotta di liberazione.

Nel 2003 il Centro “Nicola Grosa” è inserito in una rete transfrontaliera di centri di interpretazione del territorio alpino occidentale durante la Seconda Guerra Mondiale, istituita nell'ambito del progetto “La memoria delle Alpi” tra Francia, Italia e Svizzera. In seguito il Centro è trasferito in un nuova sede sita in un edificio storico di Via Leopoldo Usseglio, inaugurata dall'Amministrazione Comunale lanzese il 27 gennaio 2007. Il nuovo allestimento dota il Centro anche idonea strumentazione informatica.

I numerosi interventi e le tappe relative alla storia del Centro non ne hanno  mutato finalità e impegno civile. 
Oggi il Centro continua a raccogliere e conservare materiale documentario di storia contemporanea e della Resistenza delle Valli di Lanzo. Parallelamente, l’impegno continua a essere rivolto a promuovere attività ed eventi culturali che valorizzino adeguatamente il patrimonio storico ed etico dell'istituto culturale.

 



Foto

Storia del Centro



Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri